Punta Al Top, Juventus!

 

cristiano_ronaldo_juventus_-_oficial_juventus_0
Quello che il mondo del calcio avrebbe dovuto insegnarci da tempo è che le valutazioni si fanno alla fine, soprattutto quando si parla di mercato e a maggior ragione quando al centro della discussione c’è una squadra che ha deciso di rompere gli indugi, investendo pesantemete non per migliorare ma, senza troppi giri di parole, per puntare al Top.

Al di là di ogni valutazione da tifoso, per molti dei quali, vale la pena ricordarlo, l’ “onta” del ritorno di Bonucci oscura l’acquisto del miglior giocatore al mondo, la squadra ad oggi in mano a Massimiliano Allegri è, per organico, una formazione che guarda dritta negli occhi i migliori team al mondo. La differenza rispetto al passato, a un recente passato fatto di imprese sfiorite al 90°, di campagne europee quasi trionfali facilitate da qualche jolly nei sorteggi, di confini che si spostano sempre un passo più in là ogni volta che sei vicino a superarli, è che questa Juventus è una squadra che, sulla carta, non è seconda a nessuna.

I motivi sono semplici e non pretenderò di convincere quelli che “si ma abbiamo ceduto Caldara” o di far capire a quelli che “se non fate il triplete è fallimento assoluto” che il Calcio è uno sport in cui non sempre vincono i più forti ma in cui solo i più forti possono provare a vincere.
quello che state per leggere è semplicemente un riassuntio ragionato di quello che è successo negli ultimi due mesi alla rosa bianconera e perchè la prossima stagione la Vecchia Signora non dovrà temere nessun confronto, in Italia e in Europa.

PORTIERI:

Salutato Buffon, incoronato Szczesny suo erede, la dirigenza ha puntato sulle grandi capacità di Mattia Perin come alternativa. Le non impeccabili performances del polacco al Mondiale lasciano più di un dubbio su chi, a fine anno, giocherà più partite, ma quel che è certo è che la coppia di portieri bianconeri è senza dubbio una delle migliori sulla piazza.

DIFENSORI:

Direi che c’è ben poco da dire: salutati i cari amici Lichtsteiner e Asamoah, rinnovati i contratti del totem Barzagli e di Capitan Gorilla (quante citazioni robotiche in questo pezzo…chi le indovina tutte si prende un premio!) Giorgio Chiellini, all’incostante Benatia, ad un Alex Sandro reduce da una stagione orribile e al, per ora, incompiuto Rugani, sono stati aggiunti il miglior esterno destro della scorsa serie A (e uno dei migliori 5 al mondo, eccetto per il CT del Portogallo che non lo ha convocato per Russia 2018), il promettentissimo, e non ancora visto causa infortunio, Spinazzola e quello che nell’estate di due stagioni fa, subito dopo l’Europeo, era considerato il miglior difensore centrale sulla piazza da un tipo di nome Pep.
Eppure in giro si contesta ancora per l’inevitabile cessione di Caldara…

CENTROCAMPISTI:

Qui il discorso si fa delicato: quello che accadrà nei prossimi 15 giorni potrebbe cambiare radicalmente le valutazioni sul mercato bianconero.
Se è inevitabile che ci si debba aspettare altri movimenti in uscita, indispensabili per compensare l’esborso fatto per il riscatto di Costa e gli acquisti di Cancelo e Ronaldo, non è detto che questi debbano necessariamente riguardare Pjanic. Tuttavia un po’ per il difficile rinnovo contrattuale, un po’ per la possibilità di una offerta a tre cifre per il momento solo prospettata (o paventata?) dal nuovo agente del bosniaco Ramadani, la situazione del pilastro della mediana bianconera è tutt’altro che definita. Dalla sua eventuale cessione dipenderanno le ultime manovre di mercato dei bianconeri che, in caso di rinnovo, potranno invece contare su un giocatore pronto alla migliore stagione della sua carriera. Ad assisterlo Emre Can,il più sottovalutato degli arrivi in casa Juventus, il sempre fondamentale Khedira, il campione del mondo Matuidi, un Bentancour chiamato a confermare la crescita del finale di stagione e il principino Marchisio in cerca di riscatto e di spazi. Difficile invece che il 18 Agosto il sempre utile Sturaro faccia parte della rosa, anche se un’offerta adeguara per la sua cessione (tra i 15 e i 20 milioni) non è ancora arrivata.

ATTACCANTI:

“Ciao, come va?”
“Eh insomma, potrebbe andar meglio. Per la mia Juventus dico”
“Perchè, scusa?”
“Sai abbiamo ceduto al Milan, a condizioni per loro vantaggiose, uno dei bomber più prolifici della storia recente del calcio italiano: che cazzata!”
“Ma avete Douglas Costa, quello che lo scorso anno dribblava gli avversari come birilli, Cuadrado che vi ha cacciato le castagne dal fuoco più di una volta, Bernardeschi che, mamma mia, quest’anno se non si infortuna si consacra come uno dei più talentuosi calciatori italiani..avete quel Dio della Guerra di Mandzukic e Dybala che, magari, la smette di farti credere di essere un fenomeno e lo diventa veramente”
“Si ma abbiamo ceduto Higuain al Milan a cond…”
“Avete comprato CRISTIANO RONALDO!”
“Si ma…effettivamente ora che mi ci fai pensare…come facciamo ora che abbiamo ceduto pure Pjaca e Favilli?”

 

Più in la parleremo anche di quello che, tecnicamente e tatticamente, comporterà la rivoluzione che si sta compiendo in casa Juventus. Per ora, un po’ scherzando e un po’ no, prendete questo pezzo per quello che è: un modo per ricordare a Juventini, in particolar modo, e non, che SULLA CARTA, la prossima stagione vedrà la Vecchia Signora schierata con una delle migliori squadre bianconere di sempre.
Che ad oggi, va ricordato, non solo non ha mai fatto una partita al completo ma i cui gicatori non si sono allenati insieme nemmeno una volta.
La Champions di Luglio quest’anno è di certo della Juve ma i conti si fanno, come detto, alla fine e, alla fine,il campo non mente mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.