Mondiale Rally Cile – Dominio Tanak, sul podio Ogier e Loeb. Fuori Neuville

Organizzare un rally è parecchio difficile, autorizzazioni, strade chiuse e ricognizioni dei percorsi sono cose complicate d aportare a termine. Pensate come può essere difficile organizzare una gara di campionato del mondo, soprattutto in un paese geograficamente difficile come il Cile. Fortunatamente è andato tutto benissimo, con un lavoro immenso da parte degli organizzatori per rendere questa “prima volta” del Rally del Cile la migliore possibile. E chi, anche a detta sua, ha apprezzato di più gli sterrati Cileni è stato l’Estone Ott Tanak, che ha letteralmente dominato la gara, piazzandosi in testa sin dalla seconda prova speciale. Una gara vinta in scioltezza, amministrando perfettamente il vantaggio sui diretti inseguitori per potersi concedere di non andare sempre al limite. Tanak si porta a casa ben 6 prove speciali, inclusa la Power Stage finale con i suoi 5 punti aggiuntivi in campionato, un bel malloppo per il pilota Toyota.

AP-1ZAC73JKW2111_news

Seconda posizione assoluta per Sebastièn Ogier, che sin da subito si è lanciato all’inseguimento diretto di Tanak, riuscendo però a malapena a scorgerne il portellone da lontano. Sono sempre stati nell’ordine delle decine di secondi i distacchi tra i due, con il francese che si porta a casa solo un paio di prove speciali, complice anche la lotta con Sebastièn Loeb, che da dietro cercava di conquistare la seconda piazza. Una buona prova per Ogier, che però denota una chiara difficoltà a sovrastare gli avversari come un tempo, complice forse anche lo scarso feeling con la sua C3 WRC+.

AP-1ZAHGMXK12111_news

Chiude il podio il recordman del mondiale rally, Sebastien Loeb, che dall’alto dei suoi nove mondiali di fila non può che sentirsi soddisfatto di riuscire a tenere il passo dei più giovani. Loeb, che non è impegnato in tutte le gare del mondiale, riesce a portare a casa dei punti preziosi per il team Hyundai a favore della classifica costruttori, riuscendo anche a imporsi in quattro passaggi cronometrati.

AP-1Z9ZJ41292111_news

Chiudono la top five Elfyn Evans e Teemu Suninen, ma il grande escluso è sicuramente Thierry Neuville. Il belga, che prima della gara Cilena guidava la classifica del mondiale per 10 punti su Ogier, sbaglia clamorosamente nella prova speciale numero 8, cappotandosi ben sette volte e distruggendo completamente la sua Hyundai i20. Nessuna conseguenza nè per lui nè per il copilota Nicolas Gilsoul, ma tanto risentimento per una gara che lo vedeva capace di chiudere a podio per assicurarsi punti importanti per la corsa al mondiale.

AP-1ZABDYKP12111_news

Chiude tredicesimo assoluto, dopo due anni e mezzo di assenza dagli sterrati, il nostro Lorenzo Bertelli, capace anche di qualche piazzamento nella “top 10” in prova e comunque in grado di portare a termine una gara molto difficile. Sicuramente gara dopo gara la confidenza con la sua Fiesta WRC+ aumenterà sempre più garantendogli di fare migliori prestazioni e di rappresentare al meglio il tricolore nel campionato del mondo rally.

AP-1Z9W18FYD2111_news

Una gara difficilissima, che ha visto un solo dominatore e che ci dà un’indicazione chiara di chi saranno i favoriti per la corsa al mondiale rally. Per il prossimo appuntamento si torna nel vecchio continente a fine mese, per il rally di Portogallo.

Classifica Finale:

1 – Ott Tanak (Toyota Yaris) 3h 15’53”.8

2- Sebastièn Ogier (Citroen C3) +23″.1

3- Sebastièn Loeb (Hyundai i20) +30″.2

4- Elfyn Evans (Ford Fiesta) +1’30”.7

5- Teemu Suninen (Ford Fiesta) +3’15”.7

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *