Mondiale rally Sardegna – Vittoria a sorpresa per Sordo davanti a Suninen e Mikkelsen, delusione per i “big”

AP-1ZNSM8ACH2111_news

Termina oggi, con la Powerstage di Sassari-Argentiera 2, il rally di Italia Sardegna, appuntamento nostrano del mondiale rally che da anni si svolge nella meravigliosa isola Sarda. A vincere, a sorpresa, è stato Dani Sordo su Hyundai i20. Diciamo “vittoria a sorpresa” perchè sino all’ultimo chilometro in testa c’era Ott Tanak. Lui e la sua Toyota erano ormai indirizzati verso la vittoria finale, quando il servosterzo si è rotto costringendo Tanak a arrancare fino al traguardo a velocità ridotta, terminando con le braccia distrutte. Dani Sordo quindi si è ritrovato sul gradino più alto del podio, conquistando la sua seconda vittoria in carriera. Una carriera da gregario quella di Sordo, da “uomo dei punti” per il campionato costruttori e dalle prestazioni solide. Una vittoria inaspettata ma anche in fondo meritata, data da una consistenza dei tempi straordinaria (e anche una vittoria in PS) e un passo eccellente.

AP-1ZNSMHYU12111_news

Seconda posizione per Teemu Suninen, che coglie un ottimo risultato e la vittoria anche in tre prove speciali. Una grande soddisfazione per il giovane finlandese, che è riuscito a non commettere errori grossolani e a mantenere a lungo la posizione, terminando a podio. M-Sport Ford, non più supportata dalla casa madre, sta sicuramente affrontando parecchie difficoltà nello sviluppo della Fiesta, soprattutto quando tutti gli altri team sono ufficiali, quindi la soddisfazione per il secondo posto è doppia.

AP-1ZNSMCSRD2111_news

Terza posizione per Andreas Mikkelsen, che porta punti pesantissimi al team Hyundai e guadagna anche i cinque punti aggiuntivi della Powestage, vinta insieme ad altre quattro prove speciali in totale. Finalmente un grande ritorno per Mikkelsen, che spesso fatica a trovare il passo gara e a mantenerlo per tutta la durata.

AP-1ZNHWVZCN2111_news

Chiudono la top five Elfyn Evans e Ott Tanak, proprio l’Estone è il grande deluso oltre a Thierry Neuville e Sebastièn Ogier. Il “Triello” alla guida del campionato del mondo non ha brillato, nè regalato un grande duello alla testa della gara. Ogier infatti è stato il primo escluso della gara, a causa di un masso che ha devastato la sua sospensione anteriore, cosa che si è poi ripetuta in seguito con una sospensione posteriore. Fuori dai giochi anche Neuville, che sbaglia le gomme nelle prime due tappe e accumula in ritardo enorme, riuscendo a chiudere solo sesto (ma vincendo una prova speciale). Tanak invece chiude solo quinto per i problemi sopracitati.

AP-1ZN5R4B2W2111_news AP-1ZN5QP1KH2111_news

Una gara quindi insidiosa, difficile e piena di colpi di scena e sorprese, che ha escluso i big sin da subito lasciandoci a duelli i cui protagonisti erano inaspettati. Lo spettacolo del mondiale rally tornerà a inizio Luglio, per il “rally dei mille laghi” (nome storico del Rally di Finlandia”) in terra finnica. Saremo testimoni di un prorompente ritorno dei “Flying Finns”?

Classifica Finale:

1 – Dani Sordo (Hyundai i20) 3h32’27”.2

2 – Teemu Suninen (Ford Fiesta) +13″.7

3 – Andreas Mikkelsen (Hyundai i20) +32″.6

4 – Elfyn Evans (Ford Fiesta) +33″.5

5 – Ott Tanak (Toyota Yaris) +1’30”.1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *