Mondiale rally Catalunya – Ott Tanak campione del mondo, ma è Neuville a vincere la gara

Si chiude il mondiale 2019, non per la fine degli appuntamenti ma per la pura e fredda matematica. Ed è con i 18 punti del secondo posto e i 5 punti della Powerstage che Ott Tanak, pilota Estone trentaduenne, si porta a casa la certezza matematica di essere il campione del mondo rally 2019.  Una certezza che arriva alla penultima gara, grazie alla freddezza e alla pura velocità dimostrata Tanak e alla perfezione della sua Toyota Yaris, che non delude e gli permette di gestire la gara in tranquillità, salvo poi recuperare nell’ultima parte di gara, terminando con una Powerstage corsa come se fosse la sua ultima prova speciale della vita, vinta con ben 3,6 secondi su Elfyn Evans. Tanak rompe la dominazione francese presente dal 2004, regalando il primo mondiale piloti dell’era WRC+ alla Toyota.

Tornando alla gara, svoltasi metà su sterrato e metà su asfalto, ovvero la stessa modalità con cui si svolgeva il Rally di Sanremo, troviamo la vittoria di Thierry Neuville, che ha spinto al massimo per tutta la gara, per mantenere accese le sue speranze di conquistare questo campionato. Una gara corsa sempre al 100%, che però non è bastato ad arginare un Ott Tanak in stato di grazia. Chiude quindi in seconda posizione nel mondiale, una condizione che lo attanaglia ormai dal 2016. Se non vuole la nomea di “eterno secondo”, dovrà immediatamente riscattarsi.

Chiude il podio, dietro al neo campione del mondo Ott Tanak, Dani Sordo, che sulle strade di casa trova un ritmo mai visto e si porta a casa ben tre prove speciali. Sicuramente rallentato dagli ordini di scuderia per favorire il compagno Neuville, Sordo ha guidato la gara per quasi tutta la prima tappa, salvo poi lasciare il passo prima a Loeb poi a Neuville. Una gara sicuramente positiva per lui, che si porta a casa anche 2 punti per la powerstage finale conclusa al quarto posto.

Completano la top five Sebastièn Loeb, che lascia il segno nonostante i 45 anni suonati e la poca confidenza con la i20 WRC+, e Jari-Matti Latvala. Grande delusione per il campione del mondo uscente Sebastièn Ogier, rallentato da un grosso problema al servosterzo e che vede sfumare la possibilità di conquistare il sesto mondiale di fila. Un campionato veramente combattuto, che ha visto una corsa a tre veramente emozionante.  Queste nuove WRC+ hanno rivitalizzato un campionato del mondo rally che sembrava ormai privo di emozioni e di qualità, garantendoci tre stagioni veramente al fotofinish e ha riacceso l’interese degli appassionati per la specialità. Ci aspetta una stagione 2020 altrettanto emozionante, sicuramente i vari protagonisti si riproporranno per la vittoria finale e nessuno mollerà mai. Nel frattempo godiamoci lo spettacolo del rally d’Australia, dal 14 al 17 Novembre e la volata finale per la vittoria del campionato costruttori.

Classifica Finale:

1- Thierry Neuville (Hyundai i20) 3h 07’39”.6

2- Ott Tanak (Toyota Yaris) +17″.2

3- Dani Sordo (Hyundai i20) +17″.6

4- Sebastièn Loeb (Hyundai i20) +53″.9

5- Jari-Matti Latvala (Toyota Yaris) +1’00”.2

Campione del mondo rally 2019: Ott Tanak – Martin Jarveoja (Toyota Yaris)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *