L’Inter vince al Manuzzi con Icardi, Mazzarri sorride

 

icardi-inter

 

Cesena – Termina 0-1 il match tra Cesena e Inter. I nerazzurri arrancano ancora un po’ sul piano tattico, ma portano a casa il risultato, che fa morale e classifica. Un buon Cesena ha saputo farsi coraggio, nonostante la partita giocata in dieci per un’uscita a valanga di Leali che si fa espellere nel primo tempo.

 

Primo tempo – Inizio abbastanza movimentato al Manuzzi che vede le due compagini partire con un buon ritmo. La squadra di Mazzarri non presenta ancora quella brillantezza tattica sperata e il Cesena pressa alto. Questo mette in difficoltà i nerazzurri che al 3′ subiscono la prima iniziativa bianconera con un tiro di Garritano che finisce fuori. La squadra di Mazzarri prova ad imporsi e si fa vedere in zona offensiva prima con un cross di Obi sulla sinistra al 5′, poi con Palacio dalla destra al 19′. L’Inter prova a formulare la manovra, ma il possesso palla è un po’ pasticciato e il gioco ne risente: Kovacic è sempre costretto al dribbling per trovare spazio in fase di impostazione, mentre Hernanes cerca di allacciare centrocampo e attacco con verticalizzazioni che Palacio e Icardi non sempre colgono. Ma la magia è tutta lì, in un’intuizione: Al 29′ Hernanes scavalca la difesa bianconera con uno scavetto e Palacio si ritrova davanti alla porta. Leali si scomoda e lo butta giù, forse nemmeno con troppa irruenza, ma è rigore. Cartellino rosso per Leali. Icardi trasforma dal dischetto. E’ 0-1 per l’Inter che si ritrova in superiorità numerica.
Il Cesena non demorde e cerca di ripristinare l’equilibrio; è il 32′ quando Cascione sbaglia una giocata al volo spedendo la palla sopra la traversa. Ma non è finita.
Handanovic al 34′ è chiamato in causa: calcio d’angolo per i romagnoli, Djuric è bravo a impattare di testa, ma il portiere nerazzurro gli nega il pareggio, sulla respinta ci prova ancora Marilungo ma la palla finisce fuori. Ci prova ancora il Cesena negli ultimi minuti del primo tempo, ma senza successo. Al 45′ viene annullato un gol a Palacio che si ritrova in fuorigioco.
Termina il primo tempo sul risultato di 0-1.

 

La ripresa – Il Cesena parte bene nella seconda metà di gioco. I romagnoli cercano di sopperire all’inferiorità numerica con una buona densità in mezzo al campo. L’Inter è brava ad aspettare, concedendo pochi spazi ai bianconeri e a saper ripartire.
Le squadre sono lunghe e ne guadagno lo spettacolo.
Obi si rende pericoloso prima al 50′ con un cross verso Icardi, anticipato da Lucchini, poi al 51′ con un pallone teso, verso Dodò, che non riesce ad impattare il pallone.
L’Inter alza il baricentro e il Cesena prova ad approfittarsene: al 54′ Marilungo colpisce la palla di testa che si impenna e termina alta sopra la traversa. Poco dopo, Icardi al volo fa terminare la sfera non molto lontano dal palo.
I nerazzurri devono chiudere la partita, Hernanes si rende pericoloso intorno al 60′ ma il brasiliano non finalizza. Al 64′ Bisoli ci prova, fuori Djuric dentro Almeida. Mazzarri risponde con Mbaye per Obi.
Al 70′ il Cesena cerca di riacciuffare il pareggio: Cascione tira al volo dalla corsia di destra, mettendo in crisi Handanovic, che recupera la palla in due tempi.
Il Cesena va un po’ in difficoltà sul finale, vittima di una partita quasi interamente giocata in dieci, ma con dignità. La giustezza tattica dei ragazzi romagnoli fa intravedere l’arduo cammino della salvezza; si può fare.
Al 80′ l’Inter in ripartenza sfiora il raddoppio con Hernanes e Icardi, ma Agliardi dice di no.
Al 85′ Campagnaro sfiora una punizione del solito Hernanes spedendo la palla in rete, ma Mazzoleni annulla per posizione di fuorigioco del difensore argentino.
Al 92′ Agliardi nega ancora il raddoppio ai nerazzurri con due prodezze, sui tiri di Hernanes e Palacio.
La partita termina poco dopo, sul risultato di 0-1 per la squadra di Mazzarri.

 

CESENA – INTER: 0-1

MARCATORI – ICARDI (29′)

 

Arbitro: Mazzoleni.

Cesena (4-3-1-2): Leali(4), Capelli(5,5), Volta(5), Lucchini(5,5), Renzetti(6), Cascione(6), De Feudis(5,5), Giorgi(5 – Rodriguez al 75′ s.v.), Garritano(5,5 – Agliardi al 29′), Marilungo(5,5), Djuric(6 – Almeida al 64′ s.v.). (Agliardi 6, Bressan, Nica, Perico, Krajnc, Magnusson, Mazzotta, Carbonero, Ze’ Eduardo, Rodriguez, Succi, Hugo Almeida).
All.: Bisoli. Squalificati: Coppola.
Diffidati: Cascione, Capelli.
Indisponibili: Tabanelli, Cazzola, Pulzetti, Brienza, Defrel.

 

Inter (3-5-2): Handanovic(6,5), Ranocchia(6), Campagnaro(6), Juan Jesus(6), Obi(6 – Mbaye al 69′ s.v.), Hernanes(7), Medel(6,5), Kovacic(7), Dodo'(6), Palacio(5,5), Icardi(7). (Carrizo, Berni, Andreolli, Vidic, Mbaye, Kuzmanovic, Guarin, Camara, Krhin, Puscas, Bonazzoli).
All.: Mazzarri.
Squalificati: nessuno.
Diffidati: nessuno.
Indisponibili: Osvaldo, D’Ambrosio,Jonathan, Nagatomo, M’Vila.

 

MIGLIORE IN CAMPO SPORTMAIN: Icardi 7 – La sua freddezza sul dischetto decide la partita, ma ci si aspetta molto di più da un giocatore del suo calibro. Predestinato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *