Il ritorno di Fagioli, la Juve lo aspetta e lui parla di questo periodo

Nicolò Fagioli è pronto a tornare e la Juventus lo aspetta. La squalifica per il calcioscommesse terminerà tra dieci giorni e lui torna a parlare.

Il centrocampista aveva incantato tutti, facendo capire che poteva essere il futuro per i bianconeri ma non solo, anche per la nazionale. La squalifica ha però rallentato tutto.

fagioli torna in campo
Fagioli pronto a tornare (SportMain.it) ANSA

Il calciatore è stato invitato all’Istituto Tecnico Majorana di Grugliasco per parlare di quanto accaduto: “Mi sono pentito di ciò che ho fatto, il club sa che ho capito di aver sbagliato. Tutti commettiamo degli errori, l’importante è imparare e ripartire. La società e i miei compagni non erano contenti di quello che avevo fatto, ma mi sono stati vicini e mi hanno aiutato nel mio percorso”.

Ha poi aggiunto: “Io ho puntato davvero molti soldi, ma attenzione, chi guadagna 1200 euro al mese ne gioca magari mille ha la mia stessa dipendenza”. Oggi Fagioli è guarito, fuori dal tunnel e pronto a riprendersi quello che il destino e la patologia da dipendenza gli hanno tolto. Il tempo c’è, ma di sicuro deve trovare la forza per riuscire a uscire anche dalle critiche che il popolo dei benpensanti ha pronte già in serbo per lui.

Fagioli, il rilancio è d’obbligo

In una Juventus che stenta proprio a centrocampo il ritorno di Nicolò Fagioli è una certezza per la prossima stagione. Sebbene bisognerà vedere come il ragazzo avrà preso questa pausa e come si ripresenterà in campo il suo talento è innegabile.

Fagioli ritorna in campo
Il ritorno di Fagioli (ANSA) SportMain.it

Mezzala e all’occorrenza regista aveva stupito tutti quando Max Allegri lo aveva mandato nella mischia l’anno scorso. E lui aveva risposto presente prendendosi, a suon di grandi prestazioni, un posto da titolare. Divenuto inamovibile il calciatore è riuscito a portare la sua squadra in alto prima che la penalizzazione per le plusvalenze dello scorso anno e la squalifica di questo lo affossassero.

La sua assenza si è sentita, e molto, col ragazzo che è stato citato sempre in giudizio, insieme a Paul Pogba, per quella scusa del “ma noi il centrocampo lo pensavamo così…”.

I poveri Rabiot, Locatelli e McKennie hanno tirato avanti la carretta senza però riuscire mai del tutto a convincere e finendo a over-performare nel girone d’andata e a crollare letteralmente in quello di ritorno. In una Juventus dove nessuno, tranne pochi, sembra avere il futuro sicuro quello di Fagioli è un nome che non vedremo mai associato al calciomercato della prossima estate.

Impostazioni privacy