Roland Garros, polemica sulle wild card: favoriti i francesi, fuori un big

Nelle scorse ore sono state rese note le wild card per il Roland Garros 2024: polemiche per una esclusione di lusso e presunti favoritismi

Passano i giorni e manca sempre meno all’inizio dell’attesissima edizione 2024 del Roland Garros, secondo slam stagionale in programma sulla terra rossa di Parigi dal 26 maggio al 9 giugno. Alla vigilia dell’evento, sono tanti i motivi di interesse ad animare il mondo del tennis: giocherà Jannik Sinner? Se sì, riuscirà a dare seguito al trionfo all’Australian Open? O sarà uno tra Novak Djokovic, Rafa Nadal e Carlos Alcaraz a (ri)prendersi la scena?

Polemica sulle wild card del Roland Garros
Roland Garros, annunciate le wild card (AnsaFoto) – Sportmain.it

A tali interrogativi solo il tempo – anzi, il campo – potrà dare una risposta. Intanto, il torneo francese fa parlare di sé anche per una vicenda registratasi nelle ultime ore.

Nella giornata di martedì 14 maggio, il Presidente della FFT, Gilles Moretton, e la Direttrice del Roland Garros, Amélie Mauresmo, hanno reso note le wild card per il torneo di qualificazione e per il tabellone principale maschile e femminile. Fin qui tutto regolare, se non fosse che una volta svelati i nomi in questione, appassionati ed addetti ai lavori non hanno potuto fare a meno di notare un certo prevalere di colori transalpini, a discapito di altri giocatori che forse avrebbero meritato di più.

Roland Garros, tanta Francia in tema di wild card: scoppia la polemica

Tenendo conto solo del tabellone principale maschile, infatti, su otto inviti ufficializzati ben sei sono stati inoltrati a giocatori francesi. Si va dal 22enne Terence Atmane – giustiziere di Lorenzo Musetti a Roma – all’esperto Richard Gasquet, passando per Pierre-Hugues Herbert, Harold Mayot, Giovanni Mpetshi Perricard e Alexandre Muller. Mentre Nicolas Moreno De Alboran ed Adam Walton sono gli unici tennisti non provenienti d’oltralpe che usufruiranno di una wild card.

Inutile dire che il fatto ha sollevato non poche polemiche. Anche perché il molti si sarebbero aspettati un trattamento diverso per due esponenti della racchetta in particolare.

Polemica sulle wild card del Roland Garros
Roland Garros, Thiem escluso dai beneficiari di wild card (AnsaFoto) – Sportmain.it

Ci riferiamo all’austriaco Dominic Thiem e all’argentino Diego Schwartzman, rispettivamente ex numero 3 ed ex numero 8 della classifica mondiale. Per ciò riguarda il primo, si riteneva potesse essere invitato in quanto due volte finalista del torneo (2018 e 2019). Per ciò che riguarda il sudamericano, invece, si riteneva fosse doveroso concedergli una wild card per un motivo ancora più semplice: ha annunciato il ritiro al termine della stagione e quello di quest’anno sarà il suo ultimo Roland Garros. Adesso, “El Peque” dovrà cercare di guadagnarselo lottando con le unghie e con i denti nella lotteria delle qualificazioni. Non certo il ‘tributo’ che meritava.

Impostazioni privacy