Sinner numero 1 al mondo, ora c’è anche la data

Incredibile ma vero: Jannik Sinner può diventare il numero 1 del ranking Atp anche senza giocare. Ecco quando può accadere

Da quando è iniziato il 2024, ovvero dalla straordinaria vittoria degli Australian Open, suo primo slam della sua carriera, Jannik Sinner ha cominciato una scalata rapida alla parte alta del ranking ATP.

Sinner numero uno Atp combinazioni Roland Garros
Jannik Sinner potrebbe presto diventare numero uno nel ranking Atp (Ansa) – Sportmain.it

Sinner ha subito ottenuto un ottimo terzo posto, scavalcando il russo Daniil Medvedev battuto proprio in finale a Melbourne. Poi è finito in seconda posizione qualche settimana dopo, togliendo il secondo gradino del podio all’amico-rivale Carlos Alcaraz.

Ora c’è un altro obiettivo: puntare al primo posto occupato Novak Djokovic, ottenendo quello che per un italiano sarebbe un traguardo inimmaginabile nella storia di questo sport. La notizia sorprendente è che Jannik potrebbe farcela anche senza giocare gli Internazionali di Roma ed il Roland Garros di Parigi.

Sinner primo se Djokovic non vince: il clamoroso scenario per il ranking

C’è una clamorosa combinazione che può permettere a Sinner diventare il numero 1 del ranking ATP pur non giocando neanche a Parigi, dopo il forfait a Roma. Tutto dipenderà dal suo rivale diretto Novak Djokovic che, dopo la clamorosa sconfitta al Foro Italico subita al terzo turno dal cileno Tabilo, rischia seriamente lo scettro.

In classifica Nole attualmente è primo con 9860 punti, mentre Sinner segue al secondo posto con 8770 punti. All’avvio del Roland Garros, Djokovic si presenterà con 2000 punti in meno, in quanto gli saranno scalati da campione in carica dello Slam parigino.

Djokovic sorpasso Sinner numero uno Atp combinazioni
Ecco come Djokovic rischia di perdere il primo posto del ranking a favore di Sinner (Ansa) – Sportmain.it

Ciò vuol dire che, per mantenere la prima posizione, anche senza la partecipazione di Sinner, il serbo deve almeno arrivare alla finale del torneo parigino, prevista il 10 giugno. I punti per i finalisti sono infatti 1300, punteggio che gli basterebbe per mantenere la prima posizione risalendo a quota 9160. Senza l’accesso all’epilogo del Roland Garros, Djokovic resterebbe indietro a Sinner, il quale, anche senza giocare potrebbe salire in vetta alla graduatoria. 

C’è tuttavia ancora un’incognita e riguarda i possibili risultati di Daniil Medvedev. Matematicamente anche il russo può puntare al 1° posto ma dovrebbe sia vincere gli Internazionali di Roma e, in seguito, raggiungere la finale di Parigi. Il tutto – lo ripetiamo – se Sinner non dovesse essere in campo al Roland Garros. Con la partecipazione allo Slam parigino, l’azzurro potrebbe diventare numero uno sul campo con una combinazione ancor più favorevole, non avendo, di fatto, punti da difendere dopo il secondo turno ottenuto nel 2023.

Impostazioni privacy