Tragico incidente, addio al talento italiano: aveva 26 anni

Lutto sconvolge lo sport italiano: se ne va a soli 26 anni un talento emergente del Motorsport nazionale

Quando a morire è una ragazza di soli 26 anni con una vita davanti a se, le parole sono sempre molto difficili da trovare per comprendere una tragedia immane che ha coinvolto una giovane promessa del motorsport italiano. 

Valentina Renso pilota morta 26 anni
Tremendo lutto per il motorsport, ci ha lasciato a 26 anni (Ansa) – Sportmain.it

Un drammatico lutto ha sconvolto il nostro paese, ci ha lasciato una giovane di grande talento che negli ultimi anni aveva vissuto appieno il suo amore per le corse.

Il destino ha voluto strapparla dalle braccia della famiglia nel peggior modo possibile ovvero a seguito di un incidente stradale mentre si trovava in auto assieme ad altri due amici. Dopo tre giorni di ricovero in ospedale a Padova non ce l’ha fatta.

Motorsport, scomparsa Valentina Renso: aveva 26 anni, sognava di diventare pilota di rally

I post sui social network, i video pubblicati assieme ai colleghi e tanto altro ancora dimostrano che Valentina Renso, 26 anni, aveva un grande sogno da realizzare: esordire nel mondo del rally, uno sport che praticava da molti anni in modo amatoriale e che sentiva suo.

Un rapporto quasi simbiotico quello tra la giovane di San Giovanni Lupatoto (comune della provincia di Verona) e le corse. Purtroppo però proprio a bordo di un’auto si è compiuto il suo tragico e purtroppo fatale destino. 

Sabato scorso Valentina si trovava assieme ad altri due amici e percorreva un tratto di strada che conosceva benissimo. Tuttavia, la vettura da lei guidata è finita improvvisamene fuori strada, ha invaso l’altra corsia e infine è finita in un fossato. Lo schianto è stato fatale.

I due amici che l’ha accompagnavano sono entrambi ricoverati presso l’ospedale di Padova. Delle loro condizioni si sa poco o nulla. Lei invece è deceduta dopo tre giorni in cui i medici hanno tentato di fare di tutto pur di salvarla ma purtroppo non ce l’hanno fatto. Troppo gravi le conseguenze dell’impatto subito dall’auto che Valentina guidava.

Valentina, che alternava la carriera nel motorsport a quella di architetto di interni, correva nel team Labs Automotive di Novara, e, supportata dal compagno Demis Quagliato (che l’ha ricordata sui social con parole molto forti e commoventi), sognava un giorno di diventare pilota professionista di rally. Proprio il fidanzato gli ha dedicato un ultimo commiato struggente sui social con queste parole: “Mi hai dato tutto, senza di te sono perso. Mi hai fatto conoscere l’amore, l’amore che non aveva mai provato prima..”

Impostazioni privacy