Roma-Bologna, post-gara: il rammarico di Zeman, la gioia del Gila

ROMA – La sconfitta casalinga contro il Bologna ha frenato l’entusiasmo dell’ambiente giallorosso, che dopo la vittoria di San Siro già pregustava il secondo successo consecutivo. Zeman, che già all’inizio della ripresa aveva provato a scuotere i suoi, ammette con onestà gli errori commessi dai suoi giocatori. Negli ospiti, un rinato Gilardino dichiara che negli spogliatoi la squadra ha ritrovato la carica giusta per risollevare la testa e prendersi i primi punti stagionali.

ZEMAN: “TROPPI ERRORI” – L’allenatore boemo delinea i tratti di una gara persa per deconcentrazione e superficialità: “Abbiamo fatto bene nel primo tempo, forse ci siamo accontentati, non siamo stati aggressivi e non siamo riusciti a fare le giocate che volevamo. Il Bologna ne ha approfittato. I tre gol sono tutti errori nostri, li abbiamo aiutati.” Tra i più appannati nel secondo tempo il laterale Piris, sostituito da Zeman con il brasiliano Marquinhos: “L’ho cambiato perché nel primo tempo ha fatto tanto mentre nel secondo no, Marcos ha una bella corsa”. La sfida di settimana prossima a Cagliari dirà molto sulle ambizioni della Roma, e Zeman si aspetta che i suoi giocatori abbiano imparato la lezione: “Dobbiamo avere concentrazione ed entrare in campo all’inizio per vincere, le partite durano 90 minuti. Il mio concetto è cercare di stare con la squadra corta e lontano dalla nostra porta, oggi non ci siamo riusciti”.

GILARDINO: “RINGRAZIO I COMPAGNI” – Uomo partita, il neo-acquisto Gilardino ha segnato i suoi primi due gol con la maglia del Bologna. Gilardino è consapevole però che la sua doppietta è frutto di una reazione collettiva: “C’è stata una buona scossa negli spogliatoi, sapevamo che non potevamo giocare come il primo tempo. E’ cambiato l’atteggiamento, forse anche la Roma è andata sopra le aspettative, nel secondo tempo abbiamo dominato e vinto la partita”. Due reti da bomber di razza, una di testa all’angolo lontano e l’altra da attaccante di rapina. Il numero 10 del Bologna ha voluto ringraziare la squadra: “Oggi dico bravi ai miei compagni, è merito loro se ho fatto questi due gol”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *