Euro2016 – Il Belgio stende una bella Ungheria 4 a 0 e vola ai quarti di finale

Tolosa – Nella splendida cornice dello Stadium Municipal il Belgio soffre, nonostate il largo risultato, per eliminare l’Ungheria e volare ai quarti di finale. La squadra di Storck esce comunque a testa alta, giocando per larga parte della partita alla pari con i diavoli rossi che devono ringraziare un grande Eden Hazard.

Primo tempo
– Belgio padrone della partita e meritatamente in vantaggio alla fine dei primi 45′. Gara che si apre subito con gli uomini di Marc Wilmots in pressione, al 6′ Lukaku ha la prima grande occasione per il vantaggio ma il suo tiro finisce fuori poco. La pressione dei diavoli rossi continua e al 9′ arriva il vantaggio: sugli sviluppi di un calcio di punizione Alderweireld tutto solo dentro l’aerea di rigore colpisce di testa e sigla l’ 1 a 0. L’Ungheria sotto shock deve ringraziare un monumentale Kiraly che salva su De Bruyne al 14′, bloccando un tiro da pochi metri e poi al 35′, toccando con le punta delle dita una punizione del giocatore del Manchester City sulla traversa. Le super parate del portiere sembrano ridestare i magiari che provano a reagire e sfiorano il gol in due occasioni con due tiri da lontano: al 39′ Lovrencsics e due minuti dopo con Dzsudzsák. Sul finale di tempo poi c’è ancora l’ultima occasione per il Belgio che però trova ancora davanti a se l’insuperabile numero 1 dell’Ungheria che respinge anche il tiro di Mertens da pochi metri.

Belgium's forward Michy Batshuayi celebrates after scoringduring the friendly football match between Belgium and Italy at the King Baudouin Stadium on November 13, 2015 in Brussels. AFP PHOTO / JOHN THYS        (Photo credit should read JOHN THYS/AFP/Getty Images)

Secondo tempo – Gara che riparte esattamente come si era chiusa, Hazard dopo pochi secondi sfida la difesa dell’Ungheria e tira sotto l’incrocio ma trova ancora Király, bravissimo a deviare in angolo. La squadra di Storck prova a reagire e al 50′ ha un’ottima occasione con Szalai che però tira fuori da posizione defilata. Al 55′ è ancora l’attaccante ungherese dell’Hannover a sfiorare il gol, anticipando tutti di testa ma non riuscendo a centrare la porta. L’Ungheria continua a spingere e al 66′ trova un grandissimo Courtois, bravissimo a mettere in angolo un tiro deviato di Pintér. Al 78′ però il Belgio mette in ghiaccio la partita, grande giocata di Hazard che serve al centro il nuovo entrato Batshuayi che a porta completamente vuota deve solo appoggiare la palla in rete per il 2 a 0. Pochi secondi dopo arriva anche la perla dello stesso Hazard, migliore in campo e autore di un gol splendido: il talento del Chelsea salta tutta la difesa ungherese e batte Kiraly con un preciso tiro all’angolino. A tempo scaduto arriva anche il quarto gol firmato Ferreira Carrasco, il giocatore dell’Atletico Madrid lanciato da De Bruyne a tu per tu con Kiraly infila la palla in rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *